Valore delle Antiche Monete Romane

antica moneta romana d'oro: aureo raro

Le monete romane rappresentano una delle collezioni numismatiche più affascinanti e ricche di storia.

Tra le monete romane rare, alcune spiccano per il loro valore storico e collezionistico.

Ecco una selezione di alcune delle monete romane rare più conosciute.

  1. Denario di Bruto (42-41 a.C.): Questo denario è noto per commemorare l’assassinio di Giulio Cesare da parte di Bruto e Cassio. È uno dei più famosi denari della storia romana.
  2. Aureo di Nerone (54-68 d.C.): Gli aurei di Nerone sono tra i più ricercati. Spesso raffigurano l’imperatore con una corona di alloro, simbolo di vittoria.
  3. Sesterzio di Traiano (98-117 d.C.): Il sesterzio di Traiano è noto per la sua grande dimensione e la rappresentazione dell’Imperatore con la sua barba distintiva.
  4. Aureo di Costantino (313-337 d.C.): Gli aurei di Costantino sono celebri perché segnano la transizione dall’Impero Romano pagano a quello cristiano. Spesso mostrano il Cristo.
  5. Sesterzio di Antonino Pio (138-161 d.C.): Questi sesterzi sono ricercati per la loro eleganza e per le dettagliate rappresentazioni dell’Imperatore.
  6. Denario di Marco Antonio (32-31 a.C.): Questo denario è noto per le sue coniazioni celebrative, come quelle che commemorano la vittoria di Cleopatra nella battaglia di Azio.
  7. Aureo di Giuliano l’Apostata (361-363 d.C.): Giuliano è noto per il suo breve regno e per aver tentato di restaurare il paganesimo. Gli aurei di Giuliano sono dunque ricercati dai collezionisti.
  8. Aureo di Vespasiano (69-79 d.C.): Questi aurei sono apprezzati per la loro semplicità e per essere stati coniati da Vespasiano, l’imperatore che restaurò l’ordine dopo la crisi del 69 d.C.
  9. Denario di Marco Aurelio (161-180 d.C.): Marco Aurelio è noto per il suo stoicismo e la sua filosofia di vita. I denari con la sua effigie sono molto ricercati.
  10. Aureo di Augusto (27 a.C. – 14 d.C.): Augusto fu il primo imperatore romano e i suoi aurei sono altamente apprezzati per il loro valore storico.

Queste monete romane rare sono molto ricercate dai collezionisti e possono raggiungere valori notevoli in asta.

Monete romane rare di elevato valore

Aureo di Giulio Cesare (100-44 a.C.) - Valore approssimativo: 50.000€ - 300.000€

Ecco una lista di alcune delle monete romane rare, suddivise per periodo, con il loro valore approssimativo.

Periodo Repubblicano

  1. Aureo di Giulio Cesare (100-44 a.C.) – Valore approssimativo: 50.000€ – 300.000€
  2. Aureo di Bruto (54 a.C.) – Valore approssimativo: 25.000€ – 100.000€
  3. Denario di Bruto (54 a.C.) – Valore approssimativo: 10.000€ – 50.000€

Periodo Imperiale

  1. Aureo di Nerone (54-68 d.C.) – Valore approssimativo: 30.000€ – 200.000€
  2. Aureo di Vespasiano (69-79 d.C.) – Valore approssimativo: 20.000€ – 100.000€
  3. Aureo di Traiano (98-117 d.C.) – Valore approssimativo: 15.000€ – 80.000€
  4. Aureo di Caligola (37-41 d.C.) – Valore approssimativo: 10.000€ – 60.000€
  5. Aureo di Domiziano (81-96 d.C.) – Valore approssimativo: 8.000€ – 40.000€

Periodo Alto Impero

  1. Aureo di Adriano (117-138 d.C.) – Valore approssimativo: 5.000€ – 30.000€
  2. Aureo di Antonino Pio (138-161 d.C.) – Valore approssimativo: 4.000€ – 20.000€
  3. Aureo di Marco Aurelio (161-180 d.C.) – Valore approssimativo: 3.000€ – 15.000€

Periodo Tardo Impero

  1. Aureo di Diocleziano (284-305 d.C.) – Valore approssimativo: 2.000€ – 10.000€
  2. Aureo di Costantino il Grande (307-337 d.C.) – Valore approssimativo: 1.500€ – 8.000€
  3. Aureo di Giuliano l’Apostata (360-363 d.C.) – Valore approssimativo: 1.000€ – 5.000€
  4. Aureo di Valentiniano III (425-455 d.C.) – Valore approssimativo: 800€ – 4.000€

Periodo Alto Impero (Sesterzi)

  1. Sesterzio di Nerone (54-68 d.C.) – Valore approssimativo: 5.000€ – 30.000€
  2. Sesterzio di Traiano (98-117 d.C.) – Valore approssimativo: 4.000€ – 20.000€
  3. Sesterzio di Adriano (117-138 d.C.) – Valore approssimativo: 3.000€ – 15.000€

Periodo Alto Impero (Altre Denominazioni)

  1. Doppio Aureo di Nerone (54-68 d.C.) – Valore approssimativo: 8.000€ – 50.000€
  2. Denario d’Argento di Marco Antonio (32-31 a.C.) – Valore approssimativo: 3.500€ – 18.000€

Si prega di notare che i valori sono approssimativi e possono variare in base a diversi fattori come la conservazione, la rarità e la domanda di mercato.

Monete romane antiche di valore medio (tra 200€ e 2000€)

Sesterzio di Adriano (117-138 d.C.) - Valore approssimativo: 300€ - 600€

Ecco una lista di 20 monete romane divise per periodo, con un valore approssimativo compreso tra 100€ e 2000€.

Periodo Repubblicano

  1. Aureo di Lucio Cornelio Silla (82 a.C.) – Valore approssimativo: 1.200€ – 1.800€
  2. Aureo di Gneo Pompeo Magno (49-48 a.C.) – Valore approssimativo: 1.400€ – 2.000€
  3. Denario di Marco Antonio (32-31 a.C.) – Valore approssimativo: 400€ – 800€

Periodo Imperiale

  1. Aureo di Caligola (37-41 d.C.) – Valore approssimativo: 1.600€ – 2.000€
  2. Aureo di Nerone (54-68 d.C.) – Valore approssimativo: 1.200€ – 1.800€
  3. Aureo di Traiano (98-117 d.C.) – Valore approssimativo: 800€ – 1.200€
  4. Sesterzio di Adriano (117-138 d.C.) – Valore approssimativo: 300€ – 600€

Periodo Alto Impero

  1. Aureo di Marco Aurelio (161-180 d.C.) – Valore approssimativo: 800€ – 1.200€
  2. Aureo di Commodo (177-192 d.C.) – Valore approssimativo: 600€ – 1.000€
  3. Aureo di Settimio Severo (193-211 d.C.) – Valore approssimativo: 800€ – 1.200€

Periodo Tardo Impero

  1. Aureo di Costantino il Grande (307-337 d.C.) – Valore approssimativo: 200€ – 400€
  2. Aureo di Costantino II (317-340 d.C.) – Valore approssimativo: 300€ – 600€
  3. Sesterzio di Massenzio (308-312 d.C.) – Valore approssimativo: 200€ – 400€

Periodo Alto Impero (Sesterzi)

  1. Sesterzio di Traiano (98-117 d.C.) – Valore approssimativo: 300€ – 600€
  2. Sesterzio di Antonino Pio (138-161 d.C.) – Valore approssimativo: 200€ – 400€

Periodo Alto Impero (Altre Denominazioni)

  1. Denario d’Argento di Vespasiano (69-79 d.C.) – Valore approssimativo: 100€ – 200€
  2. Denario d’Argento di Domiziano (81-96 d.C.) – Valore approssimativo: 100€ – 200€

Periodo Tardo Impero (Solidi d’Oro)

  1. Solido di Valentiniano III (425-455 d.C.) – Valore approssimativo: 1.500€ – 2.000€
  2. Solido di Flavio Ezio (474-491 d.C.) – Valore approssimativo: 1.200€ – 1.800€
  3. Solido di Teodosio II (402-450 d.C.) – Valore approssimativo: 1.000€ – 1.600€

Monete romane di scarso valore

Non tutte le monete romane antiche hanno un valore economico elevato, esistono infatti anche monete di scarso valore economico.

  1. Monete di bronzo: Denari di bronzo di basso valore o monete di minori denominazioni come l’as, il semis, il quadrans e il dupondio.
  2. Monete usurati o danneggiate: Monete che presentano un alto grado di usura, corrosione o danni fisici che ne riducono il valore.
  3. Monete comuni dell’Impero: Alcune monete dell’Impero romano che erano prodotte in grande quantità e sono quindi più accessibili ai collezionisti.
  4. Monete di periodo decadente: Monete del periodo tardo imperiale, in particolare quelle del terzo e quarto secolo, quando l’inflazione e la svalutazione avevano ridotto il valore delle monete.
  5. Monete coniate da imperatori meno noti: Le monete emesse da imperatori meno conosciuti o brevemente regnanti tendono ad avere un valore inferiore rispetto a quelle emesse da imperatori più famosi.

Ecco alcuni esempi di monete romane antiche con relativi range approssimativi di basso valore:

Dupondio di Filippo l'Arabo (244-249 d.C.)
  1. As di Adriano (117-138 d.C.)
  • Descrizione: Raffigura il busto dell’imperatore Adriano.
  • Valore medio: 10-50 euro.
  1. Dupondio di Antonino Pio (138-161 d.C.)
  • Descrizione: Mostra il busto dell’imperatore Antonino Pio.
  • Valore medio: 15-70 euro.
  1. Sesterzio di Marco Aurelio (161-180 d.C.)
  • Descrizione: Raffigura il busto dell’imperatore Marco Aurelio.
  • Valore medio: 20-100 euro.
  1. Dupondio di Commodo (180-192 d.C.)
  • Descrizione: Mostra il busto dell’imperatore Commodo.
  • Valore medio: 15-70 euro.
  1. As di Settimio Severo (193-211 d.C.)
  • Descrizione: Raffigura il busto dell’imperatore Settimio Severo.
  • Valore medio: 10-50 euro.
  1. Sesterzio di Gordiano III (238-244 d.C.)
  • Descrizione: Mostra il busto dell’imperatore Gordiano III.
  • Valore medio: 20-100 euro.
  1. Dupondio di Filippo l’Arabo (244-249 d.C.)
  • Descrizione: Raffigura il busto dell’imperatore Filippo l’Arabo.
  • Valore medio: 15-70 euro.
  1. As di Probo (276-282 d.C.)
  • Descrizione: Mostra il busto dell’imperatore Probo.
  • Valore medio: 10-50 euro.

Tuttavia, è importante notare che anche le monete considerate di scarso valore possono avere un certo interesse storico o numismatico.

Dove comprare e vendere Monete Romane di Valore

Per massimizzare il proprio profitto il nostro suggerimento è scegliere Catawiki: un sito di aste online specializzato in numerosi settori, tra cui le monete antiche. Le commissioni di Catawiki sono basse e con oltre 14 milioni di visitatori al mese la visibilità dei lotti è molto alta.

Le aste di Catawiki sono aperte a tutti e supervisionate da banditori specialisti che stimano il valore dei lotti.

Partecipare o vendere alle aste è semplice, basta registrarsi al sito. Si tratta di un procedimento piuttosto semplice che richiede soltanto pochi minuti ed è totalmente gratuito.

Non resta che provare! Iscriviti a Catawiki e vendi e compra monete rare facendo affari comodamente da casa tua.